Nel momento in cui sto scrivendo, sul primo portale italiano di annunci immobiliari, facendo una ricerca nel solo Comune di Fiumicino, escono oltre 1.400 case in vendita e magari c’è pubblicizzata anche la TUA!
Considerando che la quantità di potenziali acquirenti qualificati, in termini di motivazione e con caratteristiche economiche tali da poter accedere al credito, è molto limitata rispetto agli anni dei mutui al 100% con un andamento generale dell’economia dovuta anche alla fase pandemica che sicuramente ha vissuto tempi migliori, si evidenzia un continuo e costante calo dei prezzi, con una notevole difficoltà per giungere alla vendita.
 
Ci sono molti venditori privati che si domandano “come mai non riesco a vendere la mia casa?” Ci sono anche molte agenzie immobiliari tradizionali che dovrebbero aiutarti nella risposta ma invece si fanno la stessa identica domanda e, per lo più, continuando a lavorare come si faceva 10/15 anni fa, quando le case si vendevano da sole e le Banche erogavano mutui a go go.
 
E’ come avere delle guardie del corpo che ti dovrebbero difendere, che invece di avere a disposizione un armamento completo, hanno a mala pena un temperino. Capisci anche tu che queste guardie del corpo faranno ben fatica a difenderti in questa situazione.
Una delle problematiche più grandi è proprio che le agenzie immobiliari di Fiumicino, che dovrebbero essere composte da professionisti del settore che supportano ed aiutano le persone a vendere la propria casa, sono le prime a subire negativamente il momento di crisi.
Ma se ci rifletti bene è nel momento di maggior difficoltà che il professionista dovrebbe esprimere al meglio le proprie capacità e competenza da mettere in atto, al fine di farti vendere casa facilmente. Invece la tendenza è, che gli agenti immobiliari stanno diminuendo drasticamente, proprio perché loro stessi stanno subendo la fase negativa del mercato. E’ facile vendere case quando non dovevi fare nulla se non un annuncio pubblicitario buttato lì e dopo dieci giorni stavi già facendo un preliminare di compravendita. Invece è proprio in una fase di difficoltà del mercato immobiliare, che dovrebbe esserci un aumento di agenzie immobiliari professionali, per dare un supporto concreto e reale ai venditori.
 
E’ come per i negozi di ombrelli: quando è che ne vendono di più?
Nei giorni di pioggia.
Paradossalmente adesso nel mercato immobiliare non solo piove ma c’è un nubifragio e, chi dovrebbe fornire gli ombrelli (cioè le agenzie immobiliari), sono i primi spazzati via da questo temporale.
Immagino come ti sentirai tu, da venditore privato, quando addirittura i professionisti non sono in grado di affrontare questo mercato.
 
Voglio svelarti 3 segreti che neanche le agenzie immobiliari di Fiumicino conoscono, per consentirti di vendere la tua casa in maniera semplice e soddisfacente
  1. segreto numero uno: fornisci il massimo della sicurezza ai tuoi potenziali acquirenti.
Cosa intendo con questo?
Quando ci sono fasi di confusione e poche certezze su ciò che accadrà, le persone sono portate a non effettuare scelte ma a rimanere ferme, a non muoversi ed è visibile anche nell’attuale economia generale a livello nazionale.
Immagina che nella fase di mercato immobiliare attuale, con una offerta di immobili nel Comune di Fiumicino massiccia e in esubero rispetto alla richiesta e, quando non si sa bene quale è il giusto prezzo di mercato, o nessuno sa di come andrà il mercato nel prossimo futuro (o meglio quasi nessuno, in quanto il vero professionista una idea ben chiara ce l’ha), l’acquirente che dovrà trovarsi a decidere tra il tuo immobile ed un altro, secondo te per quale propenderà?
Tu potresti rispondermi dicendo “per quello che costa meno”
Allora, sicuramente il prezzo è importante ma, non è l’unica cosa.
 
Il potenziale acquirente, a parità di caratteristiche e condizioni di vendita, propenderà per quella che secondo lui ha meno rischi e che riterrà più sicura per se stesso.
Per quale motivo?
Mettiamo il caso che devi acquistare una macchina e devi pagare una caparra di 3.000 euro. Il primo venditore ti fa visionare tutte le revisioni, tutti i tagliandi di manutenzione fatti presso la casa costruttrice, la fattura delle gomme nuove montate un mese prima, l’altro ti dice be…, dammi intanto la caparra e poi te la fai controllare dal tuo meccanico di fiducia. In qualità di acquirente, a chi verseresti la caparra?
Certo! A quello che ti da più certezze. E magari anche se dovesse costare 100 euro in più.
 
Allora la prima cosa che devi fare, prima di iniziare la vendita, è reperire tutta la documentazione che riguarda l’immobile anche quella mancante, in quanto cambiando le normative di frequente, cambiano anche i documenti da dover fornire obbligatoriamente per vendere casa e non parlo solo dell’atto di provenienza o la visura e planimetria catastale, che sono proprio basilari, ma anche la documentazione che attesti la regolarità urbanistica, quindi il progetto iniziale, eventuali varianti o domande di condono e concessioni edilizie in sanatoria, nel caso di immobili in condominio, la liberatoria dell’amministratore, il tutto al fine di essere pronti nel momento in cui troverai un acquirente a fornirgli tutti i dettagli senza rimandare a un incontro futuro, tanto è una cosa che dovrai comunque fare e quindi sarai avvantaggiato rispetto ai tuoi concorrenti venditori privati, che perderanno magari qualche settimana per reperire il tutto.
 
In questo modo, quando il cliente acquirente sarà seduto con te al tavolo della trattativa, si sentirà più sereno e tranquillo e potrai definire l’accordo in maniera trasparente e rapida.
 
 
2. Segreto numero due: lavora sull’effettiva motivazione del cliente
 
Considera che ogni cliente che vuole acquistare casa tua, avrà delle motivazioni diverse uno dall’altro e magari anche dalla tua quando hai acquistato.
Ti faccio un esempio:
Ci sarà qualcuno che vorrà acquistare casa tua perché li vicino ci abita il figlio o qualcun altro per il tipo di rifiniture che ha, un altro perché comprando in quello stabile farà vedere al suo collega di lavoro che lui è più “figo”, oppure per il tipo di esposizione che ha, o anche perché è a due passi da dove lavora.
In pratica ognuno avrà una motivazione precisa per acquistare casa tua, quindi fai leva su quella motivazione specifica.
 
Certamente tu potresti dirmi: “ok ma come faccio a capire quale è l’effettiva motivazione?”
Allora, non è proprio facile, però puoi iniziare a familiarizzare con questi brevi concetti che ti do e, iniziando ad usarli, vedrai che diventerà più semplice.
La prima cosa da sapere è che molti venditori privati, quando fanno vedere casa, fanno di tutto per non venderla. In che senso? Molti venditori privati, appena il cliente entra dentro casa, iniziano ad esaltare in maniera spesso eccessiva e continuano a parlare all’infinito, cercando di convincere il mal capitato ad acquistarla in quanto case come la sua nel Comune di Fiumicino non ce ne sono.
 
Ricorda, capire l’effettiva motivazione del cliente:
Quando entra, cerca di farlo stare a proprio agio e di creare una atmosfera rilassante. Poi cerca di capire, facendo delle domande, cosa si aspetta dalla casa, dalla zona. Chiedigli ad esempio “dove abita adesso?”, “Come mai ha scelto questa zona?”
 
Così facendo, dovresti percepire la motivazione specifica che ha l’acquirente che hai davanti e dovrai spingere su quella al fine di fargli capire che, acquistando casa tua, la realizzerà. Certamente per chi lo fa come noi Agenti Immobiliari Professionali in maniera scientifica e precisa è un pò più semplice.
Se percepisci che vuole acquistare una casa per affermarsi nei confronti del collega di lavoro, fagli presente di come acquistando la tua casa verrà considerato nel lavoro: “Pensa ai tuoi colleghi cosa diranno quando sapranno che hai acquistato questa casa”
 
3. Segreto numero tre: superare l’ostacolo del prezzo
 
Come accennato all’inizio, quello che non manca in questo momento a Fiumicino, sono proprio le case in vendita e quindi il prezzo è un elemento fondamentale, anche se non è l’unico.
Nel momento in cui farai visionare la casa a qualche potenziale acquirente, ti farà notare le cose che non vanno, al fine di arrivare a farti una delle domande chiave: “Ma il prezzo è trattabile?”
Non pensare che “Se mi vuole far abbassare il prezzo, aspetterò il prossimo che mi darà quanto voglio io” perché non funziona proprio così.
Quindi devi eliminare da casa tua tutte le cose che non vanno bene (non mascherarle, eliminale definitivamente) ed abbellisci la casa facendola trovare in ordine eliminando gli oggetti superflui.
 
Tieni conto che la vendita inizia sempre da una impressione emozionale e solo dopo da una razionale.
Nel momento in cui ti attiverai, mettendo in campo questi tre segreti, sarai già anni luce davanti ai tuoi concorrenti, altri venditori privati e ti assicuro che ti consentirà di essere in una condizione di maggior vantaggio, permettendoti di vendere al massimo prezzo di mercato ed alle condizioni che desideri.
Non stare a credere a quello che ti dicono anche gli agenti immobiliari che non hanno un metodo di vendita e continuano a dirti che le case non si vendono perché non ci sono soldi in giro e la gente non compra perché c’è la crisi, non è così, nel senso che è chiaro che la vendita delle case è diminuita del 50% rispetto ai tempi d’oro ma in virtù di questo, l’altro 50% delle case si vendono.
 
Ora devi solo decidere in quale 50% essere, in quelle che si vendono o nel 50% di quelle invendute.
Ti assicuro che seguendo i miei consigli, riuscirai ad essere nel primo gruppo, riuscendo a vendere la tua casa a Fiumicino semplicemente ed alle condizioni migliori dell’attuale mercato immobiliare.
 
Se preferisci puoi chiedere ora la tua consulenza gratuita e senza impegno per vendere casa a Fiumicino inviando un sms o un messaggio Whatsapp al 3807569912 indicando il nome, cognome e l’indirizzo completo di dove si trova l’immobile per il quale chiedi la consulenza e sarai contattato entro 24 ore.

 

ivan millucci

Accetta la Privacy Policy: Normativa UE 679/201

Accetta la Privacy Policy: Normativa UE 679/201

it_IT
it_IT